Spring Cup 2021

Accordo tra Windsurfer Class e AICW in Italia
March 18, 2021

L’esperienza del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, alle soglie del suo 150° anno di vita e la dinamicità dell’Eastbay Yachting Club Anzio con il patrocinio del Sindaco della città di Anzio hanno permesso di organizzare nelle giornate di sabato 27 e domenica 28 marzo una fantastica edizione della Windsurfer Spring Cup, evento valido come Regata Nazionale della Classe Windsurfer e di grande tradizione per la baia di Anzio.

Nonostante le oggettive difficoltà determinate dalle restrizioni per la lotta alla pandemia, si è registrato un record assoluto di affluenza con quasi cento concorrenti sulla linea di partenza che hanno onorato lo sport velico.

Sotto la perfetta direzione del presidente del comitato di regata Mario de Grenet, con l’aiuto di due splendide giornate di sole e vento leggero tra 8 e 10 nodi, si è riusciti a completare il programma previsto disputando ben sei prove per categoria.

Alla fine, sono risultati vincitori Luca Pacitto nella categoria “Leggeri”, il toscano Alessandro Torzoni nella categoria “Pesanti” Flavia Tartaglini nella categoria “Donne”.

La sorpresa dell’evento è stata certamente rappresentata dal giovanissimo Mattia Saoncella, classe 2009, che è risultato vincitore nella categoria juniores e secondo classificato nei “Leggeri” dopo una agguerrita battaglia con atleti ben più esperti di lui.

L’alto numero di partecipanti, è stato diviso in due flotte in acqua con partenze separate: flotta gialla per leggeri e donne, flotta blu per i pesanti.

Viste le numerose tavole in acqua, il Presidente De Grenet ha avuto l’ottima intuizione di modificare il percorso previsto gestendo la partenza con un contro-starter anziché con il consueto pin costituito dalla boa di percorso. La separazione tra zona partenza e zona di giro poppa e arrivo è risultata senz’altro positiva. Una modifica conseguente, e che ha funzionato altrettanto bene, è stato lo spostamento del pin di arrivo sopravvento alla barca Giuria. Soluzioni da tenere in considerazione in vista di future regate con flotte numerose su medesimo campo.

Nei leggeri dietro Luca Pacitto e la promessa della vela Mattia Saoncella, terzo classificato è stato il romano Luca Frascari. Davvero una grande battaglia, con l’esperto Luca che ha saputo regolare il giovanissimo Mattia solo al termine di sei accesissime prove. Grande soddisfazione per Mattia è stata di aver vinto prova 5, che per un ragazzo di soli 12 anni è davvero un risultato straordinario.

Nella categoria pesanti, dominio assoluto di Alessandro Torzoni. Il toscano, campione mondiale in carica e dominatore del ranking europeo da diversi anni, ha portato a casa ben sei primi posti su altrettante regate disputate. Molto accesa la lotta per il podio: alla fine dell’ultima decisiva prova secondo è risultato Giampaolo Fantozzi che ha regolato di misura Gabriele Di Paola.

Tra le donne si è imposta Flavia Tartaglini, reduce dalle faticose notti della Coppa America come commentatrice delle imprese di Luna Rossa. Il podio è stato completato Simona Cristofori al secondo posto che ha messo dietro Maelle Frascari, attuale campionessa mondiale classe olimpica Nacra 17. Va sottolineato che in flotta gialla e con aria leggere, le ragazze hanno occupato in modo stabile i vertici della classifica di flotta.

Nella categoria Juniores, dopo il vincitore Mattia Saoncella secondo classificato è stato Filippo Italiani che ha preceduto Antonino Gianmarco, entrambi del Windsurfer Team Pescara, fucina di giovani talenti sotto la guida dell’ottimo Andrea Papa.

Dal punto di vista tecnico, in condizioni di vento leggero con salti ritmici, si sono viste regate molto serrate e mai scontate. Ottimo anche il controllo della regola 42 con una sola sanzione nelle 6 prove (in classe windsurfer il pompaggio non è consentito in bolina ad eccezione dei primi 30 secondi dopo lo start).

La cerimonia di premiazione, tenuta sulla spiaggia e nel rispetto del protocollo di prevenzione covid della Federazione, è stata onorata dall’intervento dal Presidente del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo Daniele Masala, doppio campione olimpico e mondiale di Pentathlon, che nel suo breve discorso di saluto ha ringraziato atleti ed organizzatori e sottolineato l’importanza dello sport dilettantistico di cui i praticanti del windsurf sono alfieri.

Va sottolineato, proprio in tema di prevenzione anti-covid, il rigoroso rispetto del protocollo federale da parte degli organizzatori e di tutti i regatanti, e la predisposizione di tampone rapido gratuito prima di accedere alle strutture del Circolo. Il tutto a dimostrazione che con una buona organizzazione ed il rispetto delle regole è possibile andare in acqua in condizioni di grande sicurezza.

In conclusione, si può osservare che la città di Anzio, con le sue strutture sportive, ricettive e commerciali, e grazie alle ottime e consuete condizioni meteo marine, ha dimostrato ancora una volta di essere una location che può ambire all’organizzazione di eventi internazionali. In tal senso esiste infatti una candidatura importante per la primavera 2022.

Generazioni veloci a confronto: Gabriele Di Paola e Mattia Saoncella
Una partenza di Flotta Gialla
Flavia Tartaglini
Mattia Saoncella
Covid test gratis per tutti
I trofei della Spring Cup
Podio Leggeri: 1° Pacitto, 2° Saoncella, 3° Frascari
Podio Pesanti: 1° Torzoni, 2° Fantozzi, 3° Di Paola
Podio Donne: 1a Tartaglini, 2a Cristofori, 3a M. Bordier
Podio Juniores: 1° Saoncella, 2° Italiani, 3 Gianmarco
Vittoria Dongu
Flotta blu in azione

Leave a Reply