Prossime regate in II e IV Zona

Archiviato il Nastro azzurro, si guarda avanti.

Prossimo appuntamento in IV Zona, la zonale presso il Circolo Velico Palinuro di Terracina. La regata sara’ seguita da cena a casa Valdivieso.

Domenica 17 Luglio, a Salivoli – II Zona, si terra’ il classico ed imperdibile Trofeo Cremisi. Vi aspettiamo.
locandina zonale cvp 2016locandina Cremisi 2016

Report Zonale Nastro Azzurro

Domenica 26 Giugno lo specchio d’acqua del lago di Bracciano è stato teatro della Nastro Azzurro, un classico della vela laziale. La regata, che si disputa dai primi anni ’70 ed e’ aperta a tutte le classi veliche, quest’anno era valida anche come prova del campionato zonale Classe Windsurfer. La classe Windsurfer e’ stata la piu’ numerosa al via, con ben 16 tavole sulla linea di partenza a fronte di circa 60 iscritti complessivi.
La regata e’ una vera e propria long distance di oltre 10 miglia che tocca Bracciano, Trevignano, Anguillara per tornare a Bracciano. Il percorso di quest’anno, con sole tre boe, ha creato parecchio malumore dal momento che limitava fortemente le andature di bolina e la possibilita’ di avere una regata tatticamente valida. Le condizioni di vento leggero hanno comunque messo a dura prova braccia e mani dei partecipanti.
La base di lancio per le tavole, anche questo secondo tradizione, e’ stata l’Associazione Velica Sabazia di Marco Marchesi; tipica giornata estiva, molto caldo e vento assente fino alle 14:00, quando, sfruttando la prima brezza, si è dato inizio alle procedure di partenza con brezza di ponente intorno ai 4 nodi. Linea di partenza decisamente insolita, con start in poppa verso la boa n. 1 di disimpegno e quindi, ancora di poppa verso la boa n. 2; partono subito forte Andrea Marchesi e Peppe Barone che, nello stesso ordine, girano al comando sotto Trevignano. Li inseguono Valdivieso, Pavolini, Cristofori, Bonanome, Bordier, Frascari, Fantozzi e Colarullo.
La bolina quasi monobordo che porta alla boa n. 3 riserva però alcune sorprese; la scelta di rimanere esterni paga rispetto a chi decide di fare qualche gancio verso centro lago ed ecco che davanti ad Anguillara tutto viene rimesso in gioco; Simona Cristofori in grande recupero va a girare seconda dietro Marchesi con Luca Frascari ottimo terzo. Nei pesanti Barone sciupa il vantaggio accumulato nel bordo di poppa ed alla boa n. 3 è di nuovo tallonato da Fantozzi e Bonanome, nell’ordine.
Nei Leggeri, dopo l’ultimo interminabile monobordo verso Bracciano con vento che nel frattempo e’ salito fino a 10/12 nodi, primo a tagliare il traguardo e’ Andrea Marchesi, sempre in testa fin dall’inizio, tallonato da Frascari autore di una strepitosa rimonta e da Mario Valdivieso. Nei pesanti lotta serrata, con Barone che cade mentre si disseta e poi opta per un bordo più sottovento. Fantozzi e Bonanome ne approfittano e da sopravvento si involano verso l’arrivo. Dopo oltre due ore di regata, alla fine la spunta Bonanome per soli 6 secondi su Fantozzi con Barone terzo. Prima delle donne ed ottima quarta assoluta Simona Cristofori, seguita da Celine Bordier e Barbara Colarullo.
Menzione special per Gian Lorenzo Fantozzi, al suo esordio in una regata non certo facile, primo degli Juniores.
La giornata è conclusa dalla premiazione di rito e dall’ottima cena, nel più tipico windsurfer spirit, offerta dall’AVS, cui vanno i ringraziamenti più sinceri per l’ospitalità.
Prossimo appuntamento sabato 16.07.2016 presso il Circolo Vela Palinuro.

Classifiche:
(maggiori info su www.cobrasail.net)

LEGGERI
1 Marchesi Andrea
2 Frascari Luca
3 Valdivieso Mario
4 Pavolini Francesco
5 Lanucara Maurizio
6 Pangrazi Andrea
7 Fantozzi Gian Lorenzo (Juniores)

PESANTI
1 Bonanome Stefano
2 Fantozzi Giampaolo
3 Barone Giuseppe
4 Creti Stefano
5 Thermes Edoardo
6 Stoppani Achille

DONNE
1 Cristofori Simona
2 Bordier Celine
3 Colarullo Barbara

Domenica il Nastro Azzurro!

Tutti in acqua domenica 26 giugno per “el clasico” del lago di Bracciano: il trofeo Nastro Azzurro. La Classe Windsurfer sara’ la piu’ numerosa al via, con oltre 20 tavole gia’ preiscritte. Faremo base al Circolo AVS, con appuntamento per le ore 10 di domenica mattina. Le previsioni danno bel tempo e ponentino termico in crescendo. Vi ricordiamo che il Nastro Azzurro e’ valido anche per il Campionato Zonale IV Zona. Per chi non avesse gia’ provveduto, la preiscrizione obbligatoria va fatta sul sito http://www.cobrasail.net/

mappa circoli_2015

Report Nazionale di Caldaro 2016

Nel weekend dell’11 e 12 giugno si e’ disputata la quarta regata nazionale di questa straordinaria stagione della Classe Windsurfer. Dopo le avvincenti tappe di Torvaianica, Piombino e Mondello, la Classe questa volta e’ tornata in uno dei luoghi piu’ suggestivi e simbolici per la storia del windsurf italiano: il lago di Caldaro.
Siamo in Trentino Alto Adige, non lontano da Termeno, nella patria del Gewürztraminer. Questo lago, incastonato tra vigneti e coltivazioni di mele, ha visto navigare, all’inizio degli anni 70, i primi windsurf arrivati in Italia, e vanta un’incredibile tradizione di campioni: sono infatti cresciuti sportivamente in queste acque olimpionici e campioni mondiali come Klaus Maran, Manuela Mascia, Fabian Heidegger e tanti altri.

20160611_204905La regata, brillantemente organizzata dal Circolo Windsurfing Kaltern del presidente Manfred Maier, si e’ tenuta in concomitanza con la zonale techno della XIV zona. Ottima la partecipazione, nonostante le condizioni meteo non promettessero nulla di buono, con 24 iscritti tra pesanti (flotta blu), leggeri e donne (flotta gialla). I fortunati che sono arrivati fin dal venerdi’, si sono goduti condizioni super, con vento tra 15 e 18 nodi, che hanno consentito di disputare un ottimo allenamento fino a tarda ora, a cui e’ poi seguita una fantastica cena Alto Atesina a lume di candela, nel ristorante del Gretl am See del sempre ospitale padrone di casa, Klaus Maran. La classifica del practice day si e’ chiusa quindi con lo speck al primo posto, seguito a un’incollatura da schlutzkrapfen ai finferli, stinco al forno con canederli di ortica e strudel di mele con salsa alla vaniglia.

IMG_2660bIl sabato, completate iscrizioni ed operazioni di peso, e’ iniziata l’attesa del vento. Le previsioni meteo hanno questa volta, purtroppo, colto nel segno, e la giornata e’ trascorsa con zero vento, sotto un cielo plumbeo con pioggia intermittente. Il morale di tutti e’ stato pero’ tenuto su dalla piacevole atmosfera, un bel mix di giovani e meno giovani atleti, anche grazie alla pasta preparata dalle magnifiche signore del Circolo e ai fiumi di birra dello sponsor, bevuta sempre con responsabile moderazione. Dopo qualche uscita in sup e rocambolesche sfide al minigolf, la giornata si è conclusa con visite alle caratteristiche cantine della Strada del Vino di Caldaro e con una super grigliata egregiamente preparata dal Circolo.
Satolli all’inverosimile, finalmente, tutti a nanna. Ma prima di prendere sonno, qualche inevitabile preoccupazione ha cominciato a farsi strada. Le previsioni dei vari siti erano ancora molto incerte e tante domande incalzavano le menti meno salde: ci sara’ vento domani? era meglio rimanere a casa? avro’ chiuso il gas?

IMG_2720bE venne il giorno. Ma la domenica mattina si presenta ancora con un cielo velato e con le ferme acque del lago a fare da specchio alle montagne circostanti. E allora, dopo un pieno di ottimismo con un’abbondante colazione altoatesina, tutti al circolo ad aspettare e sperare. Finalmente verso ora di pranzo, Odino figlio di Borr si muove a compassione, squarcia le nubi con la sua ascia, e oltre a regalare uno splendido sole, ripaga la fiducia dei regatanti con un bel vento in crescendo fino a 16 nodi. Tutti in acqua!
Alternandosi in perfetta sincronia con le partenze dei ragazzi del Techno, si disputano ben tre prove per entrambe le flotte.
Iniziano i leggeri, con un bel primo posto di Federico Esposito che precede il “debuttante” e velocissimo Ivan Oprandi. In terza posizione Jean Marc Gardette, atleta delle Seychelles che partecipera’ alle prossime Olimpiadi di Rio. Insomma, quel che si dice “un certo livello”. Nella prima prova dei pesanti si impone il solito Alessandro Torzoni (unico della Brigata Piobinese a non marcare visita), seguito da Vincenzo Baglione e dal rientrante idolo locale Karl Anderland. Nelle donne, Barbara Colarullo si impone senza rivali.
IMG_2477bLa seconda prova della flotta gialla, si apre con una partenza molto concitata. I primi due della classifica provvisoria, Esposito e Oprandi provano a forzare la partenza mure a sinistra ma si portano a casa due pesantissimi OCS. La moviola non chiarisce completamente i dubbi, ma si sa che nella vela, come nel calcio, “rigore e’ quando arbitro fischia”. Si impone quindi Andrea Marchesi, molto a suo agio con l’aria che nel frattempo si e’ fatta sostenuta, seguito da Gardette e dalla coppia Valdivieso e Rinaldi. A sorpresa nelle donne si impone ancora Barbara Colarullo. In flotta blu invece, grandissimo exploit di Berry Donkesloot, che grazie ad una spettacolare prima bolina ed a un’ottima gestione della regata mette in riga dietro di lui, con un distacco di tutto rispetto, Alessandro Torzoni e ancora Karl Anderland.
IMG_2586bNella terza ed ultima prova, allietata in acqua da una simpatica musica tirolese diffusa da un pedalo’, tra i leggeri torna alla vittoria Federico Esposito, seguito da Gardette, Valdivieso e Marchesi. Buon 6 posto assoluto per Barbara Colarullo. Tra i pesanti Torzoni precede Fantozzi e il padrone di casa Diego Gallmetzer. Da menzionare l’ottimo quarto posto di Dario Pasta, anche lui all’esordio in classe Windsurfer.

Le classifiche finali vedono sul podio nei leggeri Gardette, seguito da Marchesi e Valdivieso, nei pesanti Torzoni seguito da Anderland e Baglione. Nelle Donne Barbara Colarullo in solitaria. Premiazione finale con tanta allegria, ricchi premi culinari molto apprezzati e immancabile foto di gruppo. Poi si riparte per i lunghi ritorni a casa. con un po’ di nostalgia per il bel weekend appena passato in questo posto magico ed il pensiero gia’ rivolto al prossimo imperdibile appuntamento con la EuroCup sul Lago di Resia in Val Venosta, dal 29 al 31 luglio.

Un ringraziamento davvero sentito va agli Ufficiali di Regata, perfetti ed impeccabili, a tutto il Circolo ed alla sua organizzazione sia a terra che in mare, alla famiglia Maran, al grandissimo delegato zonale Diego Gallmetzer, bravo non solo in acqua, ed a tutti i partecipanti giunti come sempre da ogni parte di Italia, sfidando il meteo avverso e lunghe ore di viaggio.
Come direbbe Rino Tommasi, circoletto rosso anche su Caldaro! Avanti cosi’ e al prossimo anno.

Trovate tutte le foto a questo LINK

Risultati Caldaro 2016

IMG_2817IMG_2819IMG_2826IMG_2835

IMG_2374b IMG_2450bIMG_2418b IMG_2432b IMG_2436b IMG_2614b IMG_2742b IMG_2768b

Siete pronti per Caldaro?

Manifesto Caldaro
E’ tutto pronto per la quarta ed ultima Nazionale 2016. Questa volta, l’11 e 12 Giugno, si torna dove tutto ebbe inizio, sul mitico Lago di Caldaro.
E’ importante effettuare la preiscrizione indicando PARTECIPERO’ all’evento Facebook che trovate a questo LINK o inviando una mail a windsurfingkaltern@gmail.com (specificando se avete necessita’ di una tavola in noleggio).
Trovate il bando a questo LINK