Domenica il Nastro Azzurro!

Tutti in acqua domenica 26 giugno per “el clasico” del lago di Bracciano: il trofeo Nastro Azzurro. La Classe Windsurfer sara’ la piu’ numerosa al via, con oltre 20 tavole gia’ preiscritte. Faremo base al Circolo AVS, con appuntamento per le ore 10 di domenica mattina. Le previsioni danno bel tempo e ponentino termico in crescendo. Vi ricordiamo che il Nastro Azzurro e’ valido anche per il Campionato Zonale IV Zona. Per chi non avesse gia’ provveduto, la preiscrizione obbligatoria va fatta sul sito http://www.cobrasail.net/

mappa circoli_2015

Report Nazionale di Caldaro 2016

Nel weekend dell’11 e 12 giugno si e’ disputata la quarta regata nazionale di questa straordinaria stagione della Classe Windsurfer. Dopo le avvincenti tappe di Torvaianica, Piombino e Mondello, la Classe questa volta e’ tornata in uno dei luoghi piu’ suggestivi e simbolici per la storia del windsurf italiano: il lago di Caldaro.
Siamo in Trentino Alto Adige, non lontano da Termeno, nella patria del Gewürztraminer. Questo lago, incastonato tra vigneti e coltivazioni di mele, ha visto navigare, all’inizio degli anni 70, i primi windsurf arrivati in Italia, e vanta un’incredibile tradizione di campioni: sono infatti cresciuti sportivamente in queste acque olimpionici e campioni mondiali come Klaus Maran, Manuela Mascia, Fabian Heidegger e tanti altri.

20160611_204905La regata, brillantemente organizzata dal Circolo Windsurfing Kaltern del presidente Manfred Maier, si e’ tenuta in concomitanza con la zonale techno della XIV zona. Ottima la partecipazione, nonostante le condizioni meteo non promettessero nulla di buono, con 24 iscritti tra pesanti (flotta blu), leggeri e donne (flotta gialla). I fortunati che sono arrivati fin dal venerdi’, si sono goduti condizioni super, con vento tra 15 e 18 nodi, che hanno consentito di disputare un ottimo allenamento fino a tarda ora, a cui e’ poi seguita una fantastica cena Alto Atesina a lume di candela, nel ristorante del Gretl am See del sempre ospitale padrone di casa, Klaus Maran. La classifica del practice day si e’ chiusa quindi con lo speck al primo posto, seguito a un’incollatura da schlutzkrapfen ai finferli, stinco al forno con canederli di ortica e strudel di mele con salsa alla vaniglia.

IMG_2660bIl sabato, completate iscrizioni ed operazioni di peso, e’ iniziata l’attesa del vento. Le previsioni meteo hanno questa volta, purtroppo, colto nel segno, e la giornata e’ trascorsa con zero vento, sotto un cielo plumbeo con pioggia intermittente. Il morale di tutti e’ stato pero’ tenuto su dalla piacevole atmosfera, un bel mix di giovani e meno giovani atleti, anche grazie alla pasta preparata dalle magnifiche signore del Circolo e ai fiumi di birra dello sponsor, bevuta sempre con responsabile moderazione. Dopo qualche uscita in sup e rocambolesche sfide al minigolf, la giornata si è conclusa con visite alle caratteristiche cantine della Strada del Vino di Caldaro e con una super grigliata egregiamente preparata dal Circolo.
Satolli all’inverosimile, finalmente, tutti a nanna. Ma prima di prendere sonno, qualche inevitabile preoccupazione ha cominciato a farsi strada. Le previsioni dei vari siti erano ancora molto incerte e tante domande incalzavano le menti meno salde: ci sara’ vento domani? era meglio rimanere a casa? avro’ chiuso il gas?

IMG_2720bE venne il giorno. Ma la domenica mattina si presenta ancora con un cielo velato e con le ferme acque del lago a fare da specchio alle montagne circostanti. E allora, dopo un pieno di ottimismo con un’abbondante colazione altoatesina, tutti al circolo ad aspettare e sperare. Finalmente verso ora di pranzo, Odino figlio di Borr si muove a compassione, squarcia le nubi con la sua ascia, e oltre a regalare uno splendido sole, ripaga la fiducia dei regatanti con un bel vento in crescendo fino a 16 nodi. Tutti in acqua!
Alternandosi in perfetta sincronia con le partenze dei ragazzi del Techno, si disputano ben tre prove per entrambe le flotte.
Iniziano i leggeri, con un bel primo posto di Federico Esposito che precede il “debuttante” e velocissimo Ivan Oprandi. In terza posizione Jean Marc Gardette, atleta delle Seychelles che partecipera’ alle prossime Olimpiadi di Rio. Insomma, quel che si dice “un certo livello”. Nella prima prova dei pesanti si impone il solito Alessandro Torzoni (unico della Brigata Piobinese a non marcare visita), seguito da Vincenzo Baglione e dal rientrante idolo locale Karl Anderland. Nelle donne, Barbara Colarullo si impone senza rivali.
IMG_2477bLa seconda prova della flotta gialla, si apre con una partenza molto concitata. I primi due della classifica provvisoria, Esposito e Oprandi provano a forzare la partenza mure a sinistra ma si portano a casa due pesantissimi OCS. La moviola non chiarisce completamente i dubbi, ma si sa che nella vela, come nel calcio, “rigore e’ quando arbitro fischia”. Si impone quindi Andrea Marchesi, molto a suo agio con l’aria che nel frattempo si e’ fatta sostenuta, seguito da Gardette e dalla coppia Valdivieso e Rinaldi. A sorpresa nelle donne si impone ancora Barbara Colarullo. In flotta blu invece, grandissimo exploit di Berry Donkesloot, che grazie ad una spettacolare prima bolina ed a un’ottima gestione della regata mette in riga dietro di lui, con un distacco di tutto rispetto, Alessandro Torzoni e ancora Karl Anderland.
IMG_2586bNella terza ed ultima prova, allietata in acqua da una simpatica musica tirolese diffusa da un pedalo’, tra i leggeri torna alla vittoria Federico Esposito, seguito da Gardette, Valdivieso e Marchesi. Buon 6 posto assoluto per Barbara Colarullo. Tra i pesanti Torzoni precede Fantozzi e il padrone di casa Diego Gallmetzer. Da menzionare l’ottimo quarto posto di Dario Pasta, anche lui all’esordio in classe Windsurfer.

Le classifiche finali vedono sul podio nei leggeri Gardette, seguito da Marchesi e Valdivieso, nei pesanti Torzoni seguito da Anderland e Baglione. Nelle Donne Barbara Colarullo in solitaria. Premiazione finale con tanta allegria, ricchi premi culinari molto apprezzati e immancabile foto di gruppo. Poi si riparte per i lunghi ritorni a casa. con un po’ di nostalgia per il bel weekend appena passato in questo posto magico ed il pensiero gia’ rivolto al prossimo imperdibile appuntamento con la EuroCup sul Lago di Resia in Val Venosta, dal 29 al 31 luglio.

Un ringraziamento davvero sentito va agli Ufficiali di Regata, perfetti ed impeccabili, a tutto il Circolo ed alla sua organizzazione sia a terra che in mare, alla famiglia Maran, al grandissimo delegato zonale Diego Gallmetzer, bravo non solo in acqua, ed a tutti i partecipanti giunti come sempre da ogni parte di Italia, sfidando il meteo avverso e lunghe ore di viaggio.
Come direbbe Rino Tommasi, circoletto rosso anche su Caldaro! Avanti cosi’ e al prossimo anno.

Trovate tutte le foto a questo LINK

Risultati Caldaro 2016

IMG_2817IMG_2819IMG_2826IMG_2835

IMG_2374b IMG_2450bIMG_2418b IMG_2432b IMG_2436b IMG_2614b IMG_2742b IMG_2768b

Siete pronti per Caldaro?

Manifesto Caldaro
E’ tutto pronto per la quarta ed ultima Nazionale 2016. Questa volta, l’11 e 12 Giugno, si torna dove tutto ebbe inizio, sul mitico Lago di Caldaro.
E’ importante effettuare la preiscrizione indicando PARTECIPERO’ all’evento Facebook che trovate a questo LINK o inviando una mail a windsurfingkaltern@gmail.com (specificando se avete necessita’ di una tavola in noleggio).
Trovate il bando a questo LINK

Report Nazionale di Mondello 2016

Sabato 14 e Domenica 15 maggio si è svolta nello straordinario Golfo di Mondello, da decenni tempio del Windsurf mondiale, la terza Regata Nazionale Windsurfer del 2016.

Grandissima la partecipazione, con atleti provenienti da ogni parte d’Italia e impreziosita anche dalla presenza di atleti stranieri: la starting list, con ben 40 atleti al via, incorona l’evento come uno dei piu’ riusciti in assoluto degli ultimi anni. Come di consueto, al bellissimo e leggendario scenario che ha fatto da contorno alla manifestazione, si e’ aggiunta l’eccezionale ospitalità ed organizzazione del Circolo Albaria e del suo Presidente Vincenzo Baglione. Ogni volta che la Classe si ritrova a Mondello e’ sempre una festa, e stavolta anche il meteo ha deciso di allietarla in grande stile. I regatanti sono stati accolti da due incredibili giornate di aria limpida, sole scintillante e vento teso, anzi tesissimo.

13173480_1229642673713381_4986109150975170442_oAlla fine della due giorni, si sono disputate ben 10 prove (5 per ciascuna flotta), ed il Comitato di Regata, con grande professionalità e con l’ausilio dei numerosi mezzi d’appoggio, ha saputo sfruttare al meglio le condizioni splendide ma a tratti quasi proibitive.

Il primo giorno di regate si e’ aperto con le formalità di rito: iscrizioni, peso dei regatanti, tesseramenti di classe e calcolo delle categorie di peso. Il Floating System ha infatti diviso i partenti in due flotte: Gialla, con 18 leggeri e 4 donne e Blu con i 18 pesanti. Intorno alle 13 sono iniziate le danze. Primi a scendere in acqua, i leggeri e le donne, flotta gialla, seguiti dalla flotta blu dei pesanti. Ben tre emozionanti prove per entrambe le flotte, con un vento da ponente molto tecnico e rafficato, dai 12 ai 22 nodi ed oltre.

Nei leggeri il palermitano Marco Casagrande, sempre presente nella sua Mondello, porta subito a casa due primi ed un secondo posto, seguito da due star come Paolo Barozzi (due terzi e un sesto posto) e Paolo Caramante (4°, 7° e 5° posto), alfieri della numerosissima e sempre compatta Brigata Piombinese.

Nelle donne prende subito saldamente il comando la “first lady” Celine Bordier, che con un settimo, un terzo ed un secondo posto in classifica generale, da’ una lezione alle altre ragazze ma anche a tanti maschietti. In seconda piazza Simona Cristofori seguita da Barbara Colarullo.

Nei pesanti, flotta blu, Alessandro Torzoni, altro Piombinese doc, ha fatto subito capire a tutti come stavano le cose, piazzando ben tre primi di giornata. Al secondo e terzo posto la famiglia Baglione al completo, con Baglione Jr. (due terzi e un decimo) e Baglione senior (con un ottimo quarto e due sesti di giornata). In evidenza anche “Tonno” Alberti, con due secondi posti e l’eterno Paco Wirz con un terzo ed un quarto.

13221244_1229646637046318_6198381102341049963_oLa splendida giornata, che ha visto regatanti e giuria in acqua fino al tramonto, si conclude poi con una favolosa cena in perfetto Windsurfer Spirit nella meravigliosa tenuta palermitana della famiglia Wirz. Clima festoso e infinite specialita’ locali, tra cui le tanto amate “pane e panelle” e cannoli siciliani express! Tra un aperitivo e una chiacchiera pero’, cominciavano sempre piu’ insistentemente a circolare voci riguardo le previsioni ancora piu’ impegnative attese per la Domenica, quindi tutti a nanna cercando di non strafare.

E la domenica infatti ha rispettato le attese. Tutti in acqua alle 11, precisi e puntuali, con una giornata di sole e di vento straordinario! Eolo e Nettuno, di comune accordo, hanno regalato alla flotta regate leggendarie, quelle di cui si puo’ parlare nelle sere di inverno davanti a un camino. Ancora ponente, ancora piu’ forte e rafficato, con un crescendo impetuoso dai 20/25 nodi iniziali a punte sotto raffica di 38 nodi, misurati in barca giuria durante l’ultima prova dei pesanti! Le condizioni super impegnative hanno messo a durissima prova tutti i 40 regatanti scesi in acqua sotto il caldissimo sole siciliano: molti i ritiri (anche illustri!) e qualche “disperso” prontamente recuperato dai mezzi d’appoggio, coordinati da terra dall’occhio vigile e silenzioso della web cam “spettacolare” del Circolo Albaria, che oltre a garantire la sicurezza, ha permesso di seguire in diretta streaming la competizione anche a chi era rimasto a casa.

13237700_1711841162408446_7275502277862295452_nDue le prove disputate per ciascuna flotta. Nei leggeri Marco Casagrande conferma la leadership con altri due primi posti, e chiude davanti all’ottimo Roberto Di Stefano, alla sua prima nazionale del 2016 (autore di un secondo e un ottavo di giornata) e al fenomenale Paolo Caramente, autore di un terzo e di un secondo posto. Da segnalare nella seconda prova leggeri un ottimo e meritato terzo posto di Gabriele Di Paola. Tra le donne Celine Bordier, anche con condizioni veramente “hardcore”, si conferma mettendo a segno un ottimo settimo e un decimo in classifica generale, seguita dalla tenace Simona Cristofori che ha il merito di portare a termire entrambe le prove di giornata. Alzano invece bandiera bianca sia Barbara Colarullo che Giulia Ferrara. Rientrata la flotta gialla, arriva il momento dei Pesanti, con un vento ormai ai confini della realta’. La prima prova la vince Alessandro Torzoni, chiudendo cosi’ il discorso per il primo posto, seguito da Marco Baglione, e dal segretario Edoardo Thermes, al rientro in regata dopo mesi di forzata inattivita’. Nella seconda e epica prova, vince con distacco Baglione Jr, seguito da Alessandro “Tonno” Alberti e ancora una volta da Edoardo Thermes. Questa ultima prova di giornata della flotta blu, probabilmente la piu’ dura degli ultimi anni con un vento costantemente oltre i 30 nodi, ha visto al traguardo solo 5 dei 18 atleti in partenza. Meritano quindi doverosa menzione anche Giampaolo Fantozzi, quarto, e il sempre piu’ competitivo local Paco Cottone che ha chiuso al quinto posto.

Alle 16, dopo aver caricato le tavole su furgoni e carrello della Classe, tutti in spiaggia per la premiazione “on the beach” e per l’immancabile foto di gruppo. La classifica finale Leggeri vede primo Casagrande, seguito da Roberto Di Stefano, e Paolo Caramante. Nei Pesanti vince Torzoni, seguito da Baglione Jr e Alberti. Sul podio per le Donne, prima Celine Bordier (quarta nella flotta gialla!), poi Cristofori e Colarullo.

Un ringraziamento, di cuore, va agli amici di oggi, di ieri e di sempre, alla spettacolare terra di Sicilia, agli organizzatori e a tutto il Circolo Albaria, ai giudici, ai regatanti ed ai loro numerosi accompagnatori ed a tutti coloro che, a terra ed in mare, hanno reso indimenticabile questa bellissima trasferta sicula della Classe Windsurfer! Calato il sipario su questa terza nazionale, tutti pronti per il rientro a casa. Giusto il tempo dell’ultimo arancino e per qualche sospiro che scappa anche ai piu’ rudi quando si tratta di salutare Mondello.

Ma ora gia’ si pensa al Trentino, dove ci aspetta, l’11 e 12 giugno, il prossimo ed imperdibile appuntamento sul Lago di Caldaro, regno di Klaus Maran e Manuela Mascia,  con la quarta nazionale Windsurfer 2016, prima degli appuntamenti con la One Hour Classic di Torboele (18 e 19 giugno), Euro Cup del Lago di Resia (29-31 Luglio) e del Campionato Italiano di Anzio a settembre, che concludera’ una fantastica stagione.

Alla prossima!

Classifiche Leggeri e Donne (Flotta Gialla)
20160515_155748

Classifica Pesanti (Flotta Blu)20160515_155801

13227385_1180246498662874_2967050940471536947_o 13246401_1180245901996267_550935102003608631_o 13217063_1180245185329672_4199365819688261417_o 13235101_1180245091996348_2902864499154782943_o

13221537_1711841085741787_8092062423697927253_n 13221205_1178799118807612_1177189634796551234_o 13227378_1180262555327935_7771237474721547541_o 13177273_1228911933786455_2006067328877455718_n

Prossime Regate in IV Zona

Domenica 8 Maggio, a Ostia (RM) presso il Circolo Nauticlub, si terra’ la seconda zonale della IV Zona. Trovate il bando a questo LINK. Le preiscrizioni obbligatorie devono essere effettuate entro Giovedi’ 5 Maggio.

Il successivo appuntamento e’ il 26 Giugno, per il classicissimo ed imperdibile Trofeo “Nastro Azzurro”, organizzato sul lago di Bracciano da Cobrasail e valevole per il Campionato Zonale. La nostra base di lancio sara’ lo storico circolo Associazione Velica Sabazia. Trovate il bando di regata a questo LINK