41° Campionati Nazionali Windsurfer – Torbole 05-06 Settembre 2015

Un campionato da ricordare! 65 partecipanti, due giorni di vento, cinque prove per tutte le categorie; questi i numeri del 41° Campionato Italiano Classe Windsurfer disputato a Torbole sul Garda sabato 5 e Domenica 6 Settembre 2015. Come sempre, Torbole si conferma un ottimo campo di regata, tecnico ed impegnativo. Altrettanto all’altezza, come sempre, l’organizzazione, accoglienza ed operatività del Circolo Surf Torbole, coadiuvata nell’occasione dal grande Vasco Renna, vero padrone di casa e punto di riferimento per tutti i regatanti.

In barba alle nefaste previsioni meteo che davano pioggia e vento leggero e che probabilmente hanno fatto desistere più di un regatante, Torbole ha offerto ai 65 iscritti condizioni meteo pressoché perfette per regatare, con venti che hanno soffiato da 10 a 25 nodi e che hanno offerto a tutti la possibilità di esprimere le proprie potenzialità nelle condizioni a ciascuno più congeniali.      

Già da giovedì 03 Settembre il Circolo Surf Torbole si presentava letteralmente invaso da tavole e vele windsurfer, per una due giorni di allenamento intensivo che dava non solo modo di mettere a punto l’attrezzattura (le lamelle della deriva hanno avuto le attenzioni di quasi tutti i regatanti) ma anche di fornire indicazioni sugli atleti più in forma. Venerdì sera, tutti a cena insieme alla Speck Stube di Malcesine: Windsurfer spirit!


class

Sabato 5, ore 11:00, primo skipper meeting.

La flotta, dopo procedure di peso molto rigorose, stavolta anche con doppio turno, viene divisa nelle 4 consuete classi di peso, oltre alle donne e agli juniores. Alcune sorprese: Paco Wirz in cat. D (pesanti), Edoardo Thermes in C (medio leggeri); nessuna sorpresa dal nostro Segretario Bufalini, che da’ lustro come di consueto alla D.

Le categorie A e B si presentano come le più agguerrite ed incerte nei pronostici vedendo ai nastri di partenza nomi come Esposito, Montino, Marchesi, Barozzi, Frascari, Valdivieso, Casagrande, Rinaldi, Renna Junior etc…; Torzoni, già detentore del titolo 2014 nella C, e Paco Wirz nella D, appaiono invece i nomi più gettonati nelle categorie medio pesanti e pesanti.

trofeo

fleet start

brigata

 

Le condizioni meteo di sabato 5 non promettono nulla di buono; Peler leggero e tempo perturbato.

Alle ore 13:00 circa, stante il perdurare della latitanza dell’Ora (che ovviamente nei giorni precedenti aveva soffiato con regolarità, per il più classico dei clichè), il comitato di regata decide di montare il campo per svolgere due prove con vento da Nord. Alle 14 va in acqua la flotta Verde (A, B e Donne) per due prove. La prima si svolge con vento molto leggero e variabile, mentre nel corso della seconda il Peler inizia a rinforzare fino a 15 nodi. Subito in evidenza in A Montino (con due primi), Rinaldi, Marchesi e la premiata ditta Renna. In B nelle due prove si alternano al comando Esposito e Casagrande seguiti da un ottimo Roberto Di Stefano. In categoria F Marta Cammarano e Simona Cristofori si aggiudicano rispettivamente un primo ed un secondo posto.

A seguire, partenza per le categorie C e D con vento che rinforza fino a raggiungere 25 nodi con raffiche fino a 28. Sotto un cielo nuvoloso vengono svolte due prove maschie con Alessandro Torzoni e Paco Wirz che con due primi ciascuno mettono subito in chiaro le cose nelle rispettive categorie. Molto bene in C l’australiano Chris Thompson (grazie agli allenamenti in alta quota: pare fosse stato infatti avvistato al Passo di Gavia insieme a Johann Tschopp e Robinson E. Chalapud Gomez) Jacopo Renna e Diego Gallmetzer. In D sono Paco Cottone e Peppe Barone a mettersi in evidenza dietro il Paco Olimpico.

Gli oltre 20 minuti di poppa per raggiungere il campo di regata e gli oltre 30 di bolina necessari per ritornare alla base fiaccano qualche spirito non sufficientemente saldo; e al rientro, come se non bastasse, arriva la ferale comunicazione: lo skipper meeting dell’indomani è fissato alle ore 8:00 per permettere lo svolgimento di altre due prove con Peler, previsto forte.

La serata è allietata dall’ottima (e abbondante) cena preparata dal Circolo Surf Torbole e, udite udite, dalla graditissima visita di sua maesta’ Klaus Maran e dalla regale consorte Manuela Mascia. Alle 23:00, come da pronostico, tutti a letto, grandi e piccini.

poppa gialla 2

presidente e army

preparativi

fenz

barone

Domenica 6, ore 8:00, 12 gradi: puntuale come una cartella di Equitalia si svolge un intirizzito skipper meeting. Il vento c’è, il sole c’è, il freddo pure (sulle cime alle spalle di Torbole fa la sua comparsa la neve !!). Subito altre due prove galgliarde per le flotta pesanti. In C percorso netto per Ale Torzoni che piazza altri due primi, seguito da ottime prove di Fantozzi e Baglione. In D battaglia d’altri tempi tra Wirz e Barone che si aggiudicano una prova ciascuno con Nedo Catinelli (in arte Mille Lire) che ipoteca il terzo gradino del podio con due ottimi terzi posti. I giochi per i titoli pesanti sono fatti: Torzoni e Wirz sono gia’ matematicamente campioni; e Peppe Barone (autore di un primo davanti alla leggenda olimpica) e’ matematicamente secondo in D.

A seguire scende in acqua la flotta Verde, che a causa del vento in diminuzione riesce a completare solo una prova. In A vince Marchesi su Nicolo’ Renna e Montino, in B Esposito precede Frascari e Giovanni Di Stefano. Tra le donne la Cristofori precede Barbara Colarullo. Con sole tre prove disputate per leggeri e donne le posizioni sono ancora tutte da giocare, con distacchi molto ridotti.

Alle ore 13:00 finalmente arriva, inizialmente bella tesa, l’Ora; il campo è già pronto sotto il Ponale e tornano in acqua le categorie A, B, Donne e Juniores, per le ultime due prove in programma. Montino si aggiudica il titolo A in scioltezza, seguito dal mai domo Andrea Marchesi. In B Esposito e Casagrande danno spettacolo: alla fine e’ il primo ad aggiudicarsi il titolo ma con un solo punto di vantaggio. Tra le donne Marta Cammarano riagguanta al comando Simona Cristofori a pari punti e la supera solo grazie al miglior piazzamento nella prova finale. Negli Juniores alla fine la spunta Nicolo’ Renna (che si aggiudica anche un clamoroso terzo posto in Categoria A!), davanti a Roberto Di Stefano ed al fratello Riccardo Renna.

A seguire, con vento in diminuzione, quinta ed ultima prova anche per i pesanti che permette in categoria C, a Giampaolo Fantozzi di conquistare la seconda piazza finale davanti al grande Diego Gallmetzer, mentre nella D è Nedo Catinelli ad aggiudicarsi la terza piazza.   

Ecco la festa del podio e le classifiche:

podio A

podio B

podio C

podio D

podio F

podio J

L’appuntamento per tutti e’ ad Anzio 2016 per il Campionato numero 42 che si preannuncia, fin da ora, imperdibile.

Windsurfer Class Rulez!

CLASSIFICHE FINALI 2015